Questo sito utilizza cookies per migliorare la sua fruizione. Continuando la navigazione in questo sito acconsenti il loro uso.

Commemorazione anniversario scomparsa Prof.ssa Rina Del Piano

"Non lasciare che la morte o i dolori ti rubino i ricordi gioiosi.Tieniti stretta questa tua felicità che hai conosciuto, che hai condiviso.Non andrà mai persa".
            Pam Brown
 
 
 
 Il 22 aprile 2014 ricorrerà il primo  anniversario della scomparsa della Prof.ssa Rina Del Piano.

Visto che l'avvenimento cade durante le vacanze pasquali i rappresentanti degli studenti hanno chiesto

alla Dirigente Scolastica di poter organizzare un piccolo evento commemorativo nella giornata di 

lunedì 14 aprile 2014.

Così a mezzogiorno tutte le classi della scuola secondaria di primo e secondo grado della sede

di Gissi si sono ritrovati nell'Aula Magna per un momento di riflessione.

All'avvenimento erano presenti il marito e la sorella della cara collega. La Dirigente ha introdotto

l'occasione ricordando la figura di Rina Del Piano soprattutto come Insegnante conosciuta ed amata e ha 

aperto il momento di riflessione leggendo un brano tratto da “Il Profeta” di Gibran Kahlil

 
"E un maestro domandò: Parlaci dell’Insegnamento.
Ed egli disse:
Nessuno può insegnarvi nulla, se non ciò che in dormiveglia giace nell’alba della vostra conoscenza.
Il maestro che cammina all’ombra del tempio, tra i discepoli, non dà la sua scienza, ma il suo amore e la sua fede.
E se egli è saggio non vi invita a entrare nella casa della sua scienza, ma vi conduce alla soglia della vostra mente.
L’astronomo può dirvi ciò che sa degli spazi, ma non può darvi la propria conoscenza.
Il musico vi canterà la melodia che è nell’aria, ma non può darvi il suono fissato nell’orecchio, né l’eco nella voce.
E il matematico potrà  descrivervi regioni di pesi e di misure, ma colà non vi potrà guidare.
Giacché la visione di un uomo non impresta le sue ali a un altro uomo."
 
Sono seguite le riflessioni e i ricordi di alcuni studenti e un power point realizzato da alcuni ragazzi della classe IV B  della secondaria di secondo grado.

L'occasione si è conclusa con i ringraziamenti commossi dei familiari